Deprecated: Elementor\Utils::is_ajax è deprecata dalla versione 2.6.0! Al suo posto utilizza wp_doing_ajax(). in /home/customer/www/climatechangeisreal.it/public_html/wp-includes/functions.php on line 5211
Quali sono le 9 città bike friendly? - Climate change is real
9 città bike friendly Amsterdam

Quali sono le 9 città bike friendly?

Share on Social

Le città bike friendly sono dei luoghi della nostra vita quotidiana, dove è possibile scegliere mezzi di trasporto ad impatto zero sull’ambiente.

Le biciclette sono un mezzo di trasporto green che permette con l’energia cinetica del movimento del corpo umano di muovere l’oggetto in questione senza inquinare.

Tuttavia, ci sono sistemi, definiti “a pedalata assistita”, che offrono un aiuto durante la guida grazie all’energia elettrica prodotta durante la ricarica.

Queste biciclette sono un mezzo di trasporto che riducono l’inquinamento e migliorano la qualità dell’aria nelle nostre città.

Come creare una città bike friendly?

Per realizzare città bike friendly è necessario realizzare e procedere a una riconversione green delle nostre aree urbane.

Ecco 3 semplici accorgimenti che si possono attuare per pianificare questa mobilità sostenibile:

  1. creare piste ciclabili in città e in zone periferiche collegando almeno l’80% del territorio;
  2. aumentare i pannelli solari e i centri di ricarica per le bici elettriche;
  3. ampliare le offerte di bike sharing nel territorio limitando la produzione di veicoli inquinanti e incentivando l’uso di un mezzo di trasporto per più persone.

9 città bike friendly

Dopo aver analizzato come creare una città bike friendly, è il momento di vedere quali sono i primi esempi virtuosi di centri urbani che hanno già messo in pratica questo sistema.

Quelle che vedremo sono solo alcune città sostenibili che hanno sperimentato questa mobilità.

Infatti, avere solo il centro cittadino raggiungibile con mezzi ecologici è davvero una piaga per l’inquinamento soprattutto nelle zone periferiche.

Copenhagen

Copenhagen è la capitale mondiale delle piste ciclabili.

Ha un ampio percorso ciclabile, il più grande del mondo che permette circa la metà degli spostamenti in modo green.

Km e km di piste che percorrono il centro cittadino sino ad arrivare nelle zone periferiche.

Persino il traffico viene regolato appositamente per favorire la circolazione dei ciclisti.

Amsterdam

La città bike friendly famosa per le sue aree bici.

Negli anni cinquanta era la più trafficata al mondo. Dagli anni 1980 è stata avviata una rivoluzione culturale e ambientale che ha portato alla risanificazione del territorio.

Grazie a un’ampia riconversione green è stato possibile creare piste ciclabili che attraversano tutta la cittadina.

Strasburgo

Nominata dalla Commissione Europea la migliore città per pedalare in Francia.

536 km di piste ciclabili che le permettono a pieno diritto di essere tra le regine delle città bike friendly grazie ai suoi sistemi di bike sharing.

La possibilità di affittare il mezzo a breve o a lungo termine rende più semplice per i cittadini la condivisione e l’utilizzo del mezzo spendendo meno e tutelando l’ambiente.

Utrecht

Un’altra cittadina olandese è tra le città più ecologiche?

Ebbene sì, questa cittadina è tra le più virtuose e sostenitrici del green model.

Già dal 2015 è vietata la circolazione con mezzi diesel.

Utrecht vanta anche un grande primato: il parcheggio più grande di bicilette mai realizzato al mondo circa 33 mila posteggi.

Bordeaux

La pista ciclabile di Bordeaux è davvero suggestiva.

La Velodyssee è l’itinerario ciclabile principale che attraversa circa l’80% del territorio.

Durante il percorso ci sono centri di ristoro appositi e ideali per chi si cimenta in modo professionistico.

Piacenza

La città emiliana è la capitale italiana delle biciclette.

Questo mezzo di trasporto green è utilizzato sia dagli studenti che dai lavoratori per andare a lavoro.

In base alle ricerche condotte da Legambiente a Piacenza ci sarebbe una media di 4-5 bici per abitante.

Berlino

La bici è il mezzo preferito per andare a lavoro, a scuola e per girare la città.

Puoi usufruire del servizio “Call a bike” per prendere la bici in prestito e poi riconsegnarla scaduto il tempo in un deposito a tua discrezione.

Come per Amsterdam i semafori hanno luci e sensori appositi per gli spostamenti dei ciclisti.

Barcellona

Una città che ho avuto anche il piacere di visitare. Cuore pulsante della Catalogna, il centro cittadino è facilmente girabile in bici.

Potrai trovare molti mezzi ecologici tra cui scegliere anche monopattini elettrici.

Puoi ammirare le bellezze di opere come la Sagrada Familia sino alla famosa strada della Rambla senza prendere una volta l’auto. Sentire il suono del clacson è una rarità. Al massimo i campanellini delle bici.

Sempre in Spagna brilla il modello Valencia.

Vienna

Puoi andare dal fiume Danubio sino al centro città per un totale di 1400 km di piste ciclabili.

Addirittura, è possibile portare questo mezzo green in metropolitana e in autobus.

Il bike sharing è l’arma vincente che i viennesi usano per combattere l’inquinamento.

Classifica degli stati del mondo per uso della bicicletta

Secondo l’ultima ricerca di Bikeitalia è questa la top 10:

  1. Olanda
  2. Danimarca
  3. Germania
  4. Svezia
  5. Norvegia
  6. Finlandia
  7. Giappone
  8. Svizzera
  9. Belgio
  10. Cina

Share on Social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *