Deprecated: Elementor\Utils::is_ajax è deprecata dalla versione 2.6.0! Al suo posto utilizza wp_doing_ajax(). in /home/customer/www/climatechangeisreal.it/public_html/wp-includes/functions.php on line 5211
Perché essere vegani o limitare il consumo di carni? - Climate change is real
Vegani

Perché essere vegani o limitare il consumo di carni?

Share on Social

Il terzo settore più inquinante del nostro pianeta è l’industria alimentare delle carni, alle spalle dell’industria petrolifera e a quella della moda.

Un’industria in continua crescita e con effetti notevoli per l’equilibrio dell’ecosistema a causa dei danni che la deforestazione sta generando ad habitat unici come l’Amazzonia.

Analizzando a fondo il fenomeno vediamo che il metano derivato da questa industria è originato dalla fermentazione nei processi digestivi di alcune specie animali come i bovini e dalla trasformazione delle loro deiezioni.

Ciò determina il protossido di azoto, un gas che inquina molto l’ambiente.

Invece, l’anidride carbonica è prodotta dalle combustioni di tutta la filiera della carne:

  • Produzione del foraggio
  • Deforestazione a scopo di pascolo
  • Coltivazioni dedicate agli animali da macelo
  • Impiego di fertilizzanti e pesticidi
  • Attività di trasporto
  • Mantenimento allevamenti intensivi.

Perché essere vegani può essere la soluzione?

Essere vegani è un passo importante per chi ama gli animali e tutto ciò che ritroviamo in questo mondo.

Vegano è colui infatti che mangia solo cibi di origine vegetale.

Essere vegani produce un impatto ridotto sulle risorse del pianeta con un minor consumo di energia, di acqua e terra.

Molte persone sono diventate vegane dopo aver visto il processo di macellazione davanti ai loro occhi.

Un’esperienza di sofferenza atroce che ha toccato profondamente la vita di queste persone.

Gli animali sono sottoposti a dolori crudeli negli allevamenti intensivi sino alla loro uccisione.

Però, un alimentazione totalmente vegetariana ha i suoi contro per la salute, perché l’apporto di ferro e altri nutrienti presenti nelle carni potrebbero venire a mancare al nostro organismo.

Un caso da non imitare: “The Blonde Vegan”

L’esperienza in tal senso viene da Jordan Younger, nota negli Stati Uniti come “The Blonde Vegan”, una ragazza che ha realizzato un blog basato sul raccontare la sua dieta vegana.

La 28enne ha raccontato di aver seguito la dieta per un anno, però successivamente è andata incontro a problemi di spossatezza e debolezza ed ha smesso di essere vegana.

Tuttavia, ci sono tante altre persone che seguono regolarmente una dieta vegan e non hanno avuto nessun problema.

La nostra soluzione è diventare vegani o limitare il consumo di carne corposamente al fine di ridurre l’impatto ambientale.


Share on Social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *