No smoke

Perché dobbiamo smettere di fumare?

Share on Social

Le sigarette immettono nell’ambiente ogni anno più di 300 tonnellate di nicotina, più di 1500 tonnellate di catrame e tante altre tonnellate di condensato inquinando il nostro ambiente.

Quando le butti impropriamente, spesso finiscono nelle fogne, da lì poi nei nostri mari ed infine nello stomaco dei pesci che mangiamo sulle nostre tavole.

Il fumo diretto o indiretto provoca all’organismo umano gravi danni che  nel tempo si trasformano la maggior parte in tumori o gravi malattie dell’apparato respiratorio.

Il fumo prodotto dalla combustione del tabacco e della carta presenta circa 4000 sostanze.

Le sigarette contengono perlopiù:

  1. monossido di carbonio, presente anche negli scarichi delle auto, che impedisce all’ossigeno di legarsi all’emoglobina.
  2. nicotina, causa di dipendenza psicologica e di difficile allontamento dal fumo, principale causa dei tumori al cervello.
  3. catrame, che presenta un vasta catena di idrocarburi tossici, tra i quali il benzene
  4. acetone, usato anche per lo smalto nelle unghie
  5. arsenico, un prodotto che avvelena il nostro organismo
  6. sostanze radioattive
  7. ammoniaca, un composto di azoto che può indurre intossicazione
  8. acido cianidrico
  9. cadmio, che fa da antifiltro alla tossicità del fumo
  10. nichel, che interferisce con i processi del DNA

Dal punto di vista estetico contribuisce all’aumento del processo di invecchiamento della pelle, di ingiallimento dei denti e alla sensazione di alito cattivo e amaro in bocca.

Il fumo passivo è inalato involontariamente dalle persone, che sono a stretto contatto con un fumatore, così come il fumo attivo è cancerogeno e dannoso per la nostra salute.

Sul sito salute.gov.it sono indicati tutti i danni che il fumo reca al nostro organismo:

  • Bronchite
  • Episodi asmatici ed infezioni respiratorie ricorrenti
  • Tumore polmonare
  • Infarto miocardio
  • Cardiopatia ischemica
  • Ictus
  • Aneurisma aortico
  • Danni sulla sessualità maschile
  • Invecchiamento della pelle
  • Effetti sul cavo orale e sull’estetica
  • Danni del fumo in gravidanza

Smettere di fumare è un passo importante per rispettare se stessi e la natura.

Sfatiamo i miti

  1. Non esistono sigarette meno dannose di altre, tutte producono gravi danni all’organismo umano senza distinzione.
  2. Non esiste una soglia attorno alla quale a seconda del numero di sigarette fumate non vi siano problemi legati alla salute.
  3. Fumare in gravidanza avvelena il nostro piccolo che sta per venire al mondo. Presenterà capacità deboli di resistenza agli agenti contaminanti ed un alto tasso percentuale di contrazione di malattie respiratorie.
  4. Smettere di fumare dopo che si è contratto un tumore, è un ottimo modo per contrastare la malattia e aumentare la probabilità di guarigione per il paziente grazie al miglioramento delle difese immunitarie dell’organismo.

Quali sono i vantaggi dello smettere di fumare?

  • le papille gustative tornano ad assaporare gli alimenti
  • migliorano le performance sportive
  • diminuisce il rischio di tumori
  • stop all’alito cattivo
  • meno problemi alle vie respiratorie
  • migliora la circolazione
  • meno rischi di infarto e ictus
  • migliora la qualità del sonno
  • le fratture guariscono prima
  • migliorano i riflessi
  • migliora lo stato della pelle
  • aumentano fecondità e stato di salute del feto

Come diceva Oscar Wilde la sigaretta è quella cosa che da una parte c’è il fumo e dall’altra un cretino.

Aderisci al nostro hashtag #saynotosmoke fai del bene a te e all’ambiente.


Share on Social