come coltivare la menta

Come coltivare la menta step by step

Share on Social

La menta è una pianta aromatica e officinale perenne presente in numerose specie.

La più diffusa e famosa è la Menta Piperita originaria dell’Europa e coltivata in tutto il mondo.

L’origine della menta così come quella dell’origano di cui abbiamo parlato precedentemente risale a miti e leggende.

“Mentha” era una ninfa amata da Plutone che fu trasformata con un incantesimo in pianta profumata dalla moglie di Plutone a causa della gelosia.

Simbolo di ospitalità al punto da essere citata dall’autore latino Ovidio nella favola dei 2 contadini, in cui furono strofinate le foglie di menta a tavola prima di dar da mangiare agli ospiti per dare un tocco aromatico nell’aria.

Ora scopriamo insieme come si coltiva la menta.

Dove e quando coltivare la menta?

La menta si adatta facilmente a tutti i tipi di ambiente, anche suoli umidi e freschi.

Il clima umido e mite è perfetto per la sua coltivazione.

Meglio evitare l’esposizione solare diretta, ma prediligendo piuttosto 6-8 ore di esposizione solare non diretta.

Resistente alla mancanza di acqua e alla sovrabbondanza dovuta a fenomeni meteo estremi.

La coltivazione della menta richiede un’irrigazione costante con cadenza settimanale durante il periodo estivo, mentre nelle altre stagioni non necessita di cure particolari.

La semina di questa pianta aromatica avviene durante la primavera.

La menta è una pianta perenne che resiste a condizioni atmosferiche avverse e alle rigide temperature invernali.

Inoltre, può essere coltivata anche in vaso sul balcone.

Come si semina

I semini si raccolgono dai fiori durante il periodo estivo e si conservano per la stagione primaverile.

Si posizionano in un piccolo buco nel terreno non troppo in profondità per facilitare la loro germogliazione e successivamente vengono ricoperti con il terreno.

Semplice è la propagazione per talea da foglie e radici di menta.

Cosa fare quando cresce?

Questo è il momento ideale per potare la nostra menta.

In primavera il periodo ideale è durante luna crescente quando le piante crescono fortificate.

Se abbiamo la nostra piantina in vaso è il momento di travasarla in uno più grande.

La raccolta

Le foglie di menta possono essere raccolte durante tutto l’anno, ma sono in stato migliore durante i periodi di clima mite e caldo.

Nel pieno della fioritura però presenta un aroma e un sapore ancora più gradevole.

Come combattere parassiti e malattie della menta?

Per combattere parassiti e malattie della nostra piantina possiamo ricorrere ad antiparassitari naturali come l’aglio.

In questo modo la nostra menta sarà in un terreno biologico e crescerà meglio priva di contaminanti chimici.

I benefici a tavola

Questa piantina profumata e dal sapore dolce ha tanti benefici per il nostro organismo come tutte le piante officinali.

Ha un azione spasmolitica nei disturbi gastrointestinali, è antisettica, antifermentativa e antinfiammatoria.

Ricca di proprietà terapeutiche per chi soffre di allergie in quanto le sue foglie sono intrise di mentolo, una sostanza che libera le narici dalla polvere o da sostanze che interferiscono con la mucosa.

Ideale prepararla come infuso di foglie in acqua bollente o come granita senza l’uso di zucchero per problemi di mal di gola.

Infine, può essere impiegata come collutorio per l’igiene orale dei nostri denti.

Coltivare l'origano
Benefici e segreti per la coltivazione dell’origano

Share on Social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *