Costruire un futuro resiliente con l’antica saggezza

Antica saggezza del popolo Khasi
Share on Social

L’antica saggezza può aiutarci nella costruzione di un futuro resiliente?

Ne parla l’architetta Julia Watson nel suo TED Talk sui sistemi indigeni che possono aiutarci a fronteggiare i cambiamenti climatici.

L’architetta ha viaggiato per molti anni e visitato molti posti conoscendo tecnologie indigene che hanno consentito di resistere ai problemi legati ai cambiamenti climatici come siccità e piene.

L’antica saggezza del popolo Khasi

In Bangladesh il popolo Khasi vive in una foresta che presenta la più alta percentuale di precipitazioni. Per esempio, durante la stagione dei monsoni, intere parti sono allagate e difficili da raggiungere. L’antica saggezza del popolo ha dato vita a ponti di radici che sono guidati e creati dalle radici degli alberi.

Il popolo Khasi si prende cura delle radici di questi alberi secondo una tradizione che risale a 1500 fa. Attualmente, esistono 75 ponti di radici.

Il caso dell’Iraq

Nel mondo ci sono anche altri casi di antica saggezza per salvare le popolazioni dalle piene di fiumi. Nelle terre del sud Iraq, nella zona di confluenza dei fiumi Tigri e Eufrate, vive una civiltà basata sull’acqua.

Da 6000 anni il popolo Ma’ dan ha costruito villaggi galleggianti con canne Qasab. Questo prodotto è centrale per la popolazione Ma’dan in quanto viene utilizzato per:

  • cibo per il bufalo marino
  • farina per gli uomini
  • materiale biodegradabile per le costruzioni delle case galleggianti

Tali villaggi restano immersi nella palude per oltre 25 anni.

L’India

A Calcutta in India i liquami vengono ripuliti con l’acqua delle piene. Il sistema indigeno delle 300 peschiere consente di ripulire le acque sporche della città provvedendo al tempo stesso alla sua alimentazione.

Sole e liquami attraverso una combinazione di alghe e batteri ripuliscono l’acqua in 30 giorni. Un metodo che consente alla città indiana di contrastare gli alti tassi di inquinamento delle acque.

Tale soluzione viene adottata, sul modello indiano, anche in altri paesi dell’Asia ed Europa.

Tofinu tribe: i risultati dell’antica saggezza

Tale tribù ha sviluppato un sistema di convivenza nella città lago più larga d’Africa: Ganvié, letteralmente “noi sopravvissuti”.

Si tratta di una città innalzata navigabile in canoa con circa 3000 edifici tra cui una moschea, una banca, un ufficio postale e bar circondati da una barriera di circa 12000 pesci e mangrovie.

Questa barriera fornisce protezione e cibo alla tribù. L’antica saggezza mostra quanto nella natura ogni singolo elemento risulti indispensabile se visto a sistema.

In Australia per esempio ci sono frequenti incendi. È stato notato che nelle terre indigene dove venivano bruciate sterpaglie gli alberi sopravvivono di più agli incendi dolosi.

Conclusioni

I problemi legati al cambiamento climatico possono essere risolti non costruendo fortini inespugnabili con materiali magari inquinanti, ma ascoltando la natura.

Come fatto dall’antica saggezza la natura ci può regalare un futuro resiliente dinanzi al climate change seminando creatività nelle crisi.

How to build a resilient future using ancient wisdom

Share on Social

0 comments on “Costruire un futuro resiliente con l’antica saggezza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *