Alla scoperta di Edimburgo, la Scozia sostenibile

edimburgo sostenibile
Share on Social

In questo blog post proseguiamo il nostro racconto delle città sostenibili dopo aver parlato di Valencia conosciamo Edimburgo.

Edimburgo è la capitale scozzese famosa per i magici castelli che ornano il suo paesaggio ma anche per la vastità dei parchi che ricoprono la città.

Ora grazie al programma di sviluppo sostenibile della Scozia e in particolare delle Nazioni Unite sogna di diventare nota nel mondo anche come modello di green life.

Obiettivi di sostenibilità

Edimburgo è improntata verso gli obiettivi di sostenibilità delle Nazioni Unite ed ha già aderito a un movimento globale che comprende quattro città che lavorano per la sostenibilità, la prosperità e l’inclusività.

Il programma Cities CAN B include anche città fuori dalla Scozia come:

  • Barcellona in Spagna
  • Cordoba in Argentina
  • Asuncion in Paraguay

Il programma incoraggia i candidati ad affrontare le sfide emesse dagli (SDG) delle Nazioni Unite e a raggiungere tali obiettivi entro il 2030.

Altre 14 città già hanno chiesto di prendere parte all’iniziativa durante questo round di candidature, con solo quattro partecipanti.

Perchè Edimburgo è una città sostenibile?

La città incarna il modello green con il suo Royal Botanic Garden che pone i principi della sostenibilità al centro di tutte le sue attività.

La strategia di gestione del parco botanico è basata su un alto livello di gestione ambientale in tutta la organizzazione e manutenzione delle aree antistanti il giardino.

Tutte le iniziative del governo scozzese e della città di Edimburgo hanno cambiato paradigma e sono studiate e basate ormai sugli approcci dello standard internazionale ISO 14001 per limitare l’impatto ambientale.

Oltre al tanto verde in città, Edimburgo è green anche grazie al progetto “Open street” nato allo scopo di eliminare le auto dal centro cittadino e favorire attività più idonee al rispetto dell’ambiente e ai limiti di polveri sottili.

Inoltre, sono molte le persone vegane e che praticano attività sane per il corpo e la mente come lo Yoga nei parchi cittadini.

Le attività come Hotel e strutture aziendali sono spesso costruite o basate su modelli zero waste con l’eliminazione della plastica monouso e tante iniziative green.

Il futuro di Edimburgo

In città sono numerosi i progetti di sviluppo sostenibile in atto e che sono in attesa di approvazione nel consiglio di governo cittadino.

Si può e si deve fare sempre di più puntare sulla green economy per il bene dei cittadini e dell’ambiente.

Il governo scozzese ha fissato perciò obiettivi ambiziosi con la legge sui cambiamenti climatici in Scozia per ridurre le emissioni di carbonio della Scozia del 42% entro la fine del 2020.

L’obiettivo della Scozia è quello di essere più intelligente, più sicura, più forte e soprattutto più verde come condizione necessaria per soddisfare le altre disposizioni.

Speriamo che l’esempio di Edimburgo diventi monito anche per le altre città volte al cambiamento green.


Share on Social

0 comments on “Alla scoperta di Edimburgo, la Scozia sostenibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *