clima e mare

Che influenza ha il mare sul clima?

Share on Social

Mare e clima sono la cuore di questo blog post.

Scopriamo come questi 2 fattori sono relazionati tra loro e come incidono sul cambiamento climatico e molti altri equilibri terrestri.

In particolare analizzeremo qual è la funzione del mare sull’equilibrio climatico e come regola le oscillazioni termiche.

I fattori del mare: l’azione termoregolatrice

Il fattore principale che determina il clima di un territorio soprattutto nella fascia costiera è la brezza marina.

Svolge il ruolo di mitigare il calore estivo e rinfrescare durante i periodi invernali.

Incidono anche altri fattori quali:

  • le correnti
  • l’orografia
  • il volume della massa d’acqua coinvolta

In primis le correnti possono cambiare o stravolgere il clima di una determinata zona in base all’evaporazione. Ad esempio una minor evaporazione può contribuire a creare una condizione climatica secca e arida come avviene in Iran.

L’orografia, cioè la presenza di catene montuose vicino la costa, è un altro fattore da non sottovalutare; infatti, non permette a umidità e venti di attraversare l’entroterra.

Naturalmente anche la profondità del mare incide sul calore che viene rilasciato attraverso l’evaporazione.

La presenza del mare attenua o aumenta le oscillazioni termiche?

Il mare gioca un ruolo importante nell’equilibrio termico e del clima. Le località costiere sono quelle con clima moderato senza elevate escursioni termiche.

Ciò è dovuto all’effetto delle brezze marine poiché l’acqua si scalda e raffredda lentamente rispetto alla terraferma.

In particolare, riescono ad alleviare il gelo invernale e rinfrescare in estate dal tepore e dal calore.

In zone interne, invece, ci sono numerosi eventi e fenomeni meteorologici caratterizzati da sbalzi termici e caldo afoso.

Piante e animali per la salute di clima e mare

Le alghe sono fondamentali nei nostri mari e oceani per garantire l’ossigeno marino e terrestre. Sono in grado di ridurre la CO2 e perciò impiegate anche nei sistemi di stoccaggio dell’anidride carbonica.

Per gli animali un grande ruolo hanno le balene. Questi giganteschi cetacei sono in grado grazie ai loro escrementi di nutrire il suolo marino.

Rendono disponibile ferro e azoto ai microorganismi come il plancton che contribuiscono a regolare il clima, proteggendo l’atmosfera e assorbendo anidride carbonica.

In questo modo piante e animali salvaguardano l’ossigeno per la sopravvivenza di tutte le specie marine per equilibrare anche l’habitat terrestre.

Conclusione

Con questo blog post spero che ognuno di noi ha compreso quanto sia delicato e rischioso mettere a rischio un ecosistema così fragile.

Dobbiamo fermare ogni violenza perpetrata contro gli animali e la natura per far sì che la bellezza di questo mondo venga preservata e ogni male cancellato.

Iniziamo a vedere il mondo con occhi diversi per cambiare il futuro in modo green.


Share on Social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *