impatto ambientale della guerra

Impatto ambientale della guerra

Share on Social

In questo blog post vi parlerò dell’impatto ambientale della guerra.

La guerra è sicuramente uno degli eventi più brutti che possano capitare sulla Terra.

Quando due o più capi di stato non vanno d’accordo, possono sorgere liti mondiali, che portano allo sterminio di intere popolazioni.

Più sono gli stati coinvolti e più è pericoloso l’impatto che avrà sulla nostra vita.
Spesso calcoliamo l’impatto di una guerra basandoci solo sul numero di vittime umane, ma quante sono le vittime animali e quali danni riporta all’ambiente?

Effetti della guerra sull’ambiente

La guerra semina distruzione e paura ovunque passa.

Le battaglie del passato avevano impatti meno distruttivi di quelle di oggi.

L’avvento di nuove armi ha devastato il pianeta:

  • Le armi nucleari
  • Le armi chimiche, che sono le nuove frontiere che possono far sparire la vita sulla Terra

Il risultato è che dove arriva una bomba muore la vita, questo perchè anche le falde acquifere vengono inquinate e l’area di combattimento è piena di polveri sottili che minano la salute.

Non ci dimentichiamo inoltre del rumore acustico dettato dal suono delle bombe che è un’altra fonte di smog, paura e perdità di udito o altre capacità sensoriali.

Ecco in sintesi alcuni degli effetti che la guerra ha sull’ambiente:

  1. Distruzione specie umane, animali e vegetali
  2. Alterazione ossigeno e clima
  3. Accumulo inquinanti nelle falde acquifere e terreni
  4. Rumore acustico dato dalle bombe
  5. Consumo di suolo
  6. La produzione di materiali bellici non riciclabili
  7. Nascita di nuove malattie e malformazioni genetiche

Esempi di devastazione ambientale dovuta alla guerra

In questo paragrafo, vediamo qualche esempio di come la guerra devasta l’ambiente.

Prendiamo in analisi, un episodio recente, la bomba su Hiroshima e Nagasaki, quali furono i devastanti effetti?

In primis uccise tutta la vegetazione, solo un albero di Gingko Biloba rimase intatto.

Le persone nel raggio di 5000 km furono annientate dal calore circostante, chi si trovava oltre subì gli effetti delle radiazioni nel giro di pochi mesi o anni.

Ciò porto malformazioni nei neonati o mutazioni per le altre persone.
Un esempio, invece di guerra chimica fu la guerra tra Iran e Iraq nel 1980.

Le armi chimiche, privarono l’ossigeno dell’aria e portarono alla morte di persone e vegetazione circostante.
Le coltivazioni erano piene di ceneri e sostanze tossiche che compromisero il cibo o la vita della piante.

Considerazioni sulla guerra e devastazione ambientale

Non c’è cosa più brutta di una guerra per l’ambiente.
È la raccolta del peggio che possa fare l’uomo in un solo secondo.

Se con gli idrocarburi l’uomo distrugge nel giro di un secolo e più, la natura immettendo la CO2, con le guerre potrebbero essere capace in poco tempo di distruggere il pianeta.

Speriamo che il fuoco sia cessato al più presto.

Sogniamo un mondo senza eserciti e senza guerre.

Chiediamo troppo?


Share on Social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *